29.3 C
Catania
sabato, Giugno 19, 2021
HomeNewsTikTok e antifumo: quando i social aiutano

TikTok e antifumo: quando i social aiutano

Sono una piattaforma di svago, di condivisione e di networking. Ma che succede quando i social diventano un luogo dove informarsi e sensibilizzarsi sul tema del fumo?

Ne abbiamo parlato con diversi influencer che trattano il tema del fumo e della prevenzione tra i giovani.

“Dopo un primo periodo dove trattavo vari argomenti, mi sono concentrato sul campo medico con lo scopo di fare informazione scientifica: un’informazione che sia comprensibile a tutte le persone, di ogni estrazione sociale e culturale, così da sfatare miti in ambito medico, rispondendo anche e soprattutto a curiosità che tutti ci siamo domandati almeno una volta nella vita e riportando dati e informazioni corrette sulla realtà scientifica dei fatti”.

Per quanto riguarda il tema del fumo di sigaretta ritengo sia mio dovere come futuro medico sensibilizzare su questo problema troppo sottovalutato soprattutto dai giovani e giovanissimi. Per tale motivo ho deciso di fare vari video che trattassero la tematica del fumo nelle sue varie sfaccettature, dai tipi di dispositivi atti al fumo (sigaretta, sigaro, e-cig e riscaldatori di tabacco) alle patologie che ne possono derivare, passando dagli effetti che le varie sostanze contenute nel fumo comportano sulle varie strutture corporee“.

Federico Previtera, classe 1996, laureando in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia. Il suo profilo TikTok @fedprevitera

“Abbiamo deciso di aprire il progetto Fast Medicine per portare la medicina nella quotidianità del maggior numero di persone possibili, in modo particolare in quella dei più giovani. Ci siamo chiesti quale fosse il modo più innovativo e meno “battuto” per divulgare rapidamente e su larga scala e quindi abbiamo scelto TikTok per la sua popolarità tra i giovanissimi.”

“I pregiudizi erano tanti riguardo questa piattaforma: che posto avrebbero trovato dei video di divulgazione medico-scientifica tra un balletto e l’altro? Poi però ci siamo dovuti ricredere. I ragazzi avevano bisogno di questo tipo di contenuti e noi dovevamo solo convertire il nostro linguaggio, la forma, per renderli adatti a questa piattaforma. La combinazione è stata vincente, e oggi siamo molto fieri di quello che abbiamo creato e della piccola comunità che ci sostiene. Oggi la community dei medici si è allargata su TikTok e siamo felici di farne parte”.

Gabriele e Francesco sono due giovani medici originari di Modena. Il loro canale TikTok è @Fast_medicine

“Sono ormai sei anni che ho smesso di fumare e circa due anni che ho abbandonato anche la sigaretta elettronica. Ho aperto il mio canale su TikTok principalmente perché voglio condividere la mia esperienza e provare a spiegare a quante più persone possibili come sono riuscito a smettere grazie a tre semplici cose: la volontà, un libro e un obiettivo ben fisso in testa“.

Ecco i link ai suoi video su TikTok:

https://vm.tiktok.com/ZMegK3g7p/

https://vm.tiktok.com/ZMegEJmBr/

https://vm.tiktok.com/ZMegKtrUG/

Andrea Sarracino e un ex fumatore. Il suo canale TikTok è @andre.sarracino

Martina Rapisarda ha conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne e la Laurea Magistrale in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Catania. Ama il cinema, le serie tv e il teatro. Ha fatto parte dell’associazione culturale “Leggo”. Ha lavorato presso il Centro CInAP dell’Università degli Studi di Catania, curandone la comunicazione, i social media e l’organizzazione degli eventi in ambito universitario. L’interesse per la scrittura, e per i temi che riguardano la salute prima di tutto, l’ha portata a collaborare con Liaf dopo un percorso di successo che si è concluso con l’abbandono definitivo della sigaretta convenzionale. Il suo ruolo all’interno del team è quello di copywriter.

3,421FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli