25.4 C
Catania
venerdì, Luglio 10, 2020
Home News Spiagge italiane: stop al fumo tra proposte di partito e nuove mappe

Spiagge italiane: stop al fumo tra proposte di partito e nuove mappe

Tempi duri per i fumatori in questa calda estate 2019 che ha visto protagoniste svariate ordinanze di sindaci che in molte spiaggia italiane hanno disposto il divieto di fumo. Ma da ieri anche la politica ha tentato di dare il colpo decisivo.

Una proposta di legge del Partito Democratico, a firma dell’onorevole Mario Morgoni (componente della commissione ambiente) sta cercando di dare una regolamentazione efficace e soprattutto uniforme in tutte le spiagge italiane comprese arenili e aree demaniali.

Nell’articolo della proposta di legge si dà facoltà ai Comuni di predisporre eventuali spazi da destinare ai fumatori. In questo modo, la materia viene trattata uniformemente sul territorio nazionale.

“Dal  punto di vista ambientale – afferma Morgoni – l’impatto dei mozziconi di sigarette sull’ambiente ed in particolar modo sull’ecosistema marino è devastante con ben 4.500 miliardi di mozziconi dispersi nell’ambiente, di questi due terzi finiscono in mare generando l’inquinamento delle acque e la contaminazione della catena alimentare della fauna ittica”.

Anche il Codacons , ha annunciato di voler inviare una diffida ai prefetti affinché si metta in atto il divieto di fumo sui litorali di tutta Italia, in caso contrario denuncerà i comuni per concorso in inquinamento e danneggiamento dell’ambiente.

Eppur qualcosa si muove“. Qualche settimana fa vi abbiamo proposta la “mappa italiana” delle spiagge senza fumo. Tra queste anche Lampedusa e diversi angoli di paradiso. Ma non è ancora abbastanza. Ed è per questo che vi invitiamo ancora una volta a segnalare via email ([email protected]) quali sono le vostre spiagge senza fumo.

Sullo stesso argomento una foto (in copertina) in questi giorni sta facendo il giro del web. L’immagine è stata immortalata da Karen Mason, volontaria della National Audubon Society, ed è stata scattata sulla spiaggia di Saint Pete Beach, in Florida. L’uccello stringe nel becco un mozzicone di sigaretta e lo offre al suo piccolo, per nutrirlo. 

Già l’anno scorso anche il CoEHAR aveva affrontato la delicata situazione con una iniziativa siciliana che ha riscosso particolare successo. “Switch on the Beach” è stato l’evento promosso al Lido Bellatrix di Catania che ha visto il coinvolgimento del CUS Catania e dei sommozzatori dell’Esa Diving School che hanno saputo coniugare sport e benessere offrendo la possibilità a tanti fumatori e non di provare l’emozionante esperienza del “Battesimo del mare”.

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!
3,266FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

FDA: le IQOS (dispositivi che non bruciano) sono a rischio modificato

Secondo le nuove linee guida, l'IQOS è un “modified-risk tobacco product application” – MRTPA, ovvero un "dispositivo a rischio modificato". Ciò significa che può essere commercializzato come un prodotto che non danneggia come le sigarette convenzionali avendo, come dimostrato da diversi studi, delle caratteristiche diverse.

Sigaretta ed ecig: qualche differenza nella dipendenza per i vapers?

Uno studio americano ha analizzato i dati provenienti dal PATH (Population Assessment of Tobacco and Health) nel periodo tra il 2013 e il 2016 e ha rilevato che l'utilizzo di ecig è associato a livelli di dipendenza da nicotina più bassi rispetto al fumo della sigaretta convenzionale

Storie di ex fumatori: il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo

Il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo, per la rubrica Storie di Ex Fumatori, della nostra giornalista Gabriella Finocchiaro.

Fumo e COVID19: i fumatori ospedalizzati sono molto meno del previsto ma hanno già una malattia più grave

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista "Therapeutic Advances in Chronic Disease" fornisce importanti informazioni sulla questione legata al fumo e al COVID-19. Il numero di fumatori affetto da COVID-19 e che richiede il ricovero in ospedale è di gran lunga inferiore al previsto in base ai tassi di fumo della popolazione. I pochissimi fumatori che alla fine sono ricoverati in ospedale hanno maggiori probabilità di malattie gravi ed esiti negativi