9.5 C
Catania
martedì, Gennaio 26, 2021
Home News Perché le donne non devono fumare?

Perché le donne non devono fumare?

Fumare fa male a tutti ma le donne che fumano hanno diversi motivi in più per smettere e per fare particolare attenzione soprattutto in gravidanza. Ne abbiamo parlato con la ginecologa Elisa Caruso, specializzata nella prevenzione e nel trattamento della patologia ostetrica e ginecologica e nella diagnostica specialistica di base.

Perché le donne non devono fumare?

Diversi studi hanno dimostrato che per le donne ci sono rischi maggiori rispetto agli uomini, il fumo infatti fa male alla salute e alla bellezza.

Nelle fumatrici non vaccinate contro l’HPV ossia il papilloma virus il fumo è un co-fattore dell’evoluzione di un infezione verso una lesione pre cancerosa, quindi contribuisce ad aumentare il rischio di sviluppare un tumore della cervice uterina.

Le fumatrici soffrono anche di disturbi del ciclo mestruale con un calo degli ormoni estrogeni con conseguente menopausa anticipata.

Quali sono gli effetti del fumo passivo in gravidanza?

Sono uguali in entrambi i casi con le stesse anomalie genetiche, come ad esempio, quelle del gene HPRT che si trova nel sangue del cordone ombelicale, con gli stessi rischi in gravidanza quali: aumento degli aborti spontanei, basso peso alla nascita, deficit dell’apprendimento e comportamentali del bambino, sindrome della morte improvvisa del lattante. I residui lasciati dalle sostanze nocive del fumo, definito di terza mano, si depositano nei vestiti, mobili, tappeti ecc. restando in giro per mesi o addirittura anni. Queste sostanze possono entrare nel flusso sanguigno, quando si tocca qualcosa, entrando in circolo nel bambino con conseguenze negative sullo sviluppo polmonare prenatale.

Che conseguenze ha il fumo sulla donna incinta?

Il concepimento tra una donna fumatrice e una non, è più lungo. La donna incinta fumando sottrae ossigeno al nascituro, nel sangue del feto infatti giunge monossido di carbonio che è un gas tossico, impedendo una assunzione adeguata di sostanze nutrienti determinando il cosiddetto deficit cronico di ossigeno, o ipossia, con conseguenze generali sulla salute del bimbo. La fumatrice ha un rischio di aborti, aumento di casi di bimbi prematuri o morti, aumento di gravidanze extra uterine, ritardo nella crescita dell’utero con un peso inferiore nella nascita, rottura prematura delle membrane con parto prematuro, cattivo posizionamento della placenta, morte prematura, riduzione del latte materno con penetrazione della nicotina in esso.

Quali sono i danni sulla salute riproduttiva?

Fumare sigarette comporta un abbassamento della fertilità, a causa di una riduzione di spermatozoi negli uomini e una diminuzione di ovociti nella donna. Il tabagismo ritarda in media di due mesi il tempo del concepimento, una donna che fuma impiega più tempo a rimanere incinta rispetto ad una donna non fumatrice, ed e direttamente proporzionale al numero di sigarette giornaliere fumate.

Il fumo incide sulla sessualità e cosa si può fare per contrastare gli effetti più negativi?

Certamente che influisce, poiché l’eccitazione sessuale necessita di una buona irrigazione sanguigna, il pene è un organo molto vascolarizzato da cui dipende il flusso di sangue nei corpi cavernosi, quando questo è ridotto possono presentarsi disfunzioni erettili quando al fumo si associano anche malattie cardiovascolari. Il fumo favorisce lo sviluppo delle placche nelle arterie, riduce la lubrificazione dell’uomo e della donna. I consigli che si danno alle coppie e quello di uno stile di vita più sano, riducendo fumo, alcol, stress e soprattutto i grassi. Praticare una buona attività fisica favorisce l’ossigenazione che è il carburante del sesso.

Perché il fumo mette a rischio la fertilità di una donna?

Il fumo agisce in maniera negativa a vari livelli sulle capacità riproduttive della donna, dall’impianto ovarico al regolare accrescimento del feto. Il fumo è in grado di invecchiare le ovaie anche di dieci anni, sia la nicotina che il benzopirene possono alterare il processo di maturazione dell’ovocita danneggiando le cellule, causando un deficit qualitativo dei follicoli ovarici prodotti è un più rapido esaurimento della riserva ovarica. Influisce negativamente anche nelle tube di falloppio, infatti nel 68% di donne fumatrici si sono riscontrati problemi proprio in questa area.

Fumo, cuore e pillola come interagiscono?

Il fumo da solo aumenta il rischio di infarto di ben otto-nove volte rispetto alle donne non fumatrici, se a questo si aggiunge anche la pillola anticoncezionale il rischio aumenta di trenta volte. Il pericolo di trombosi è alto, soprattutto nelle donne oltre i 35 anni fumatrici, alle quali sconsiglio l’uso della pillola anticoncezionale.

Consigli da dare in gravidanza per smettere di fumare?

Praticare sport all’aria aperta, passeggiate, con un buon programma di attività fisica l’astinenza si avverte meno. Cercare soluzioni alternative meno dannose e se possibile consultate uno specialista di smoking cessation che possa accompagnarvi in un percorso efficace per smettere definitivamente.

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!
3,275FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli