17.4 C
Catania
sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNewsLe malattie che provoca il fumo

Le malattie che provoca il fumo

Il fumo, il killer che uccide, danneggia quasi tutti gli organi del corpo umano provocando gravissime malattie.

Ecco quali:

  • Bronchite acuta e cronica, enfisema, asma, diverse infezioni respiratorie.
  • Il tumore polmonare, per un totale di circa 30 mila morti l’anno.
  • Infarto e malattie coronariche, con una mortalità alta in pazienti con bypass, poiché danneggia le  cellule che rivestono i vasi arteriosi.
  • Cardiopatia ischemica
  • Ictus, con un rischio molto elevato insieme all’aneurisma aortico.
  • Danni sulla sessualità maschile e femminile, nocivo anche per l’organo riproduttivo. Può portare anche a menopause precoci.
  • Gravi patologie del cavo orale, sino al tumore alla bocca.
  • Gengiviti, ingiallimento dei denti e pessimi risultati estetici.
  • Demenza, con un deterioramento delle funzioni cerebrali
  • Artrite  reumatoide
  • Diabete tipo 2 
  • Osteoporosi prematura
  • Degenerazione della retina 

Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi comodamente sulla tua casella di posta una selezione settimanale delle migliori notizie

Adesso sei iscritto alla nostra newsletter!