33.8 C
Catania
martedì, Giugno 28, 2022
HomeComunicati stampa

Comunicati stampa

Pandemia, distanza sociale, sexting: dipendenza o comportamento adattivo?

Catania: Nei primi mesi del 2020 lo scoppio della pandemia e le successive restrizioni tese a limitare la propagazione del virus Covid-19 hanno limitato fortemente non solo le libertà di movimento degli italiani ma anche molte attività sociali, ludiche, personali. Tra le tante sfere della socialità umana quella che però ha più risentito delle limitazioni imposte dall’auto-isolamento è stata quella inerente la sessualità ed il sesso.

Prodotti senza combustione: sensibilizzare per un futuro senza fumo

Futuro senza fumo, le dichiarazioni degli esperti dell’evento organizzato da Formiche e Philip Morris Italia: "Un futuro senza fumo. Buone pratiche per una corretta...

Sigarette elettroniche: Umberto Roccatti rieletto Presidente di Anafe Confindustria

Sigarette elettroniche, Umberto Roccatti rieletto Presidente di Anafe Confindustria Nel Direttivo Giorgetti (Vaporart), Mazzoletti (Juul Labs), Esposito (Vapeitalia) e Cirincione (TNT Vape) Roma, 14 giugno 2021....

No Tobacco Day 2021: a Catania l’evento per i medici italiani

Un evento speciale che vedrà la partecipazione anche del giornalista de "Le Iene" Matteo Viviani, impegnato in una lunga intervista con il prof. Riccardo Polosa, fondatore del CoEHAR.

FOOD Rec: l’app sviluppata dai ricercatori del CoEHAR premiata da IMPROVE

L'App sviluppata dal progetto FOOD Rec del CoEHAR è stata premiata nella categoria Applications di IMPROVE. Consentirà di monitorare le abitudini alimentari come strategia per smettere di fumare.

Il CoEHAR tra i contributor del Beating Cancer Plan

Il CoEHAR di Catania raggiunge un altro importante traguardo internazionale, grazie all’apporto fornito nella stesura del report BECA, il Beating Cancer Report della Commissione Speciale sul cancro del Parlamento Europeo.

Pazienti con BPCO possono migliorare la patologia passando a strumenti a rischio ridotto

Secondo il nuovo significativo studio indipendente di tre anni sulla COPD e sul fumo rilasciato dal CoEHAR dell'Università di Catania, guidato dal Professore Riccardo Polosa. L'innovativo studio di ricerca scientifica triennale identifica gli effetti a lungo termine sui pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) che passano a prodotti a tabacco riscaldato.

Le sigarette elettroniche aiutano a far smettere di fumare le persone affette da schizofrenia

"Circa il 60-90% delle persone con schizofrenia fuma sigarette, rispetto al 15-24% della popolazione generale". Da un nuovo studio diffuso su Nicotine & Tobacco Research, pubblicato da Oxford University Press, è emerso che l’utilizzo di sigarette elettroniche con nicotina ad elevata concentrazione possono aiutare gli adulti affetti da disturbi dello spettro schizofrenico a smettere di fumare.

Ultimi Articoli

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi comodamente sulla tua casella di posta una selezione settimanale delle migliori notizie

Adesso sei iscritto alla nostra newsletter!