11.9 C
Catania
martedì, Gennaio 26, 2021

redazione

Biografia

405 Articoli

/

0 Commenti

Tutti gli articoli dell'autore

OLANDA: divieto sugli aromi dei liquidi per le sigarette elettroniche

Bruxelles - In Europa, circa il 65% degli svapatori adulti fa uso di liquidi per sigarette elettroniche dolci o fruttati.

Quali sono le voci più autorevoli per aiutare i fumatori a smettere? Quali fonti sono considerate più autorevoli per ricevere informazioni sui rischi...

Il 45,1% del campione si affida ai documenti ufficiali (Ministero della Sanità, Organizzazione Mondiale della Sanità, ecc.); circa un intervistato su cinque ripone particolare fiducia nel medico curante (21,1%) e poco più di uno su dieci giudica autorevoli le informazioni ottenute dal web (11,3%).

Eurispes: I medici di base dovrebbero supportare di più la cessazione da fumo

L’Istituto Eurispes che opera nel campo della ricerca, si è interrogato su come le politiche antifumo possano evolversi affiancando ai trattamenti usuali, incentrati sulla cessazione, anche politiche volte alla riduzione del danno per quei fumatori adulti che non vogliono smettere, nonostante siano ormai riconosciuti i danni per la salute dovuti al fumo.

Quali prospettive per la riduzione del danno da fumo sotto l’Amministrazione Biden?

La nuova amministrazione Biden-Harris avrà come obiettivo primario quello di promuovere la salute pubblica basata su prove scientifiche.

Da una epidemia ad una pandemia, adesso pensiamo al futuro

I principi fondamentali dell'etica della salute pubblica derivano da una comunicazione chiara e dall'analisi certa delle cause che sono alla radice del problema e che potrebbero prevenire migliaia di morti.

Lockdown e distanziamento sociale

LOCKDOWN E DISTANZIAMENTO SOCIALE NON BASTANO: PER ARGINARE L’EPIDEMIA DA COVID-19 DOBBIAMO PUNTARE SULL’ASSISTENZA DOMICILIARE E COMUNITARIA

L’Srnt premia il CoEHAR, atteso al meeting annuale Srnt 2021

Il centro di ricerca catanese tra le eccellenze selezionate per l’edizione dell’evento annuale che, per quest’anno, si svolgerà online dal 24 al 27 febbraio

COVID-19 e sigaretta elettronica: esiste un rischio connesso?

Svapare aumenta le percentuali di rischio di trasmissione dell’infezione da SARS-Cov-2 a causa delle piccole particelle emesse durante l’esalazione dell'aerosol delle sigarette elettroniche? Per rispondere a questa domanda, il CoEHAR, Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università degli Studi di Catania, in collaborazione con l’Istituto di Scienze Nucleari di Città del Messico e la MyriadPharmaceuticals di Auckland, ha valutato le possibilità che le particelle emesse durante lo svapo possano aumentare il rischio di contagio da coronavirus.

Fumo e pandemia: come combattere l’abitudine?

Mentre la seconda ondata di infezione da Covid-19 colpisce il mondo e un nuovo lockdown è in vista, aumentano anche le tensioni psicologiche sulle persone. Cosa abbiamo imparato dalla pandemia da un punto di vista psicologico?