28.6 C
Catania
martedì, Agosto 4, 2020
Home News Alla sigaretta preferisco una partita a Burraco

Alla sigaretta preferisco una partita a Burraco

Abbiamo iniziato da qualche settima un appuntamento con le storie di ex fumatori. Un modo come altri di raccontarvi storie di vita vera, di chi è riuscito ad aprire la porta d’uscita dal tabagismo.

Francesco Sorbello

Ospite di Gabriella Finocchiaro oggi è Francesco Sorbello, vice Direttore Provinciale di Confcommercio Catania:

”Era la primavera del 75′ e studiavo insieme ad un compagno per gli esami di terza media. Fu proprio questo compagno che mi introdusse nel mondo del fumo. Ricordo che ognuno di noi  comprava un pacchetto di MS da 10 che riuscivamo a fumare in meno di un’ora, solitamente alla Villa Belvedere di Acireale.  Sapevo che era proibito, ed infatti cercavamo gli angoli più remoti per le nostre tirate restando sempre in allerta. Finita la terza media, con l’arrivo dell’estate e avendo poi frequentato licei diversi, ci siamo allontanati ed io smisi di fumare definitivamente.

I nuovi compagni ed amici della vita non erano fumatori e non ci siamo condizionati negativamente. Eppure, a casa papà era un fumatore incallito, uno di quelli che faceva la scorta di sigarette per il week-end perchè allora i negozi la domenica ed i festivi restavano chiusi e lui non poteva rischiare di restare senza sigarette. Anche quando stava male fumava, di nascosto e nelle condizioni più impensabili per non sottoporsi ai miei rimproveri. 

A casa mia, insomma, ero io a richiamare papà per il fumo, solitamente è all’incontrario. 

La mia esperienza di fumatore si è ridotta quindi a meno di due mesi. Devo dire che sono stato fortunato!!! Purtroppo i miei figli qualche sigaretta se la fanno. Scherzando dico loro che fanno bene, così contribuiscono a foraggiare le casse dello Stato.  Purtroppo sottovalutano i danni, sapendo benissimo che il tabacco avvelena e provoca tumore al polmoni; eppure hanno conosciuto in tal senso il triste epilogo dei nonni fumatori.

Io alla sigaretta preferisco la barca, la pesca o una partita a Burraco, mi rilassano di più”.

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!
3,265FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

Fumare per alleviare lo stress, ma la tua salute sessuale è a rischio

Secondo le stime, le patologie non trasmissibili quali malattie cardiovascolari, metaboliche oncologiche e respiratorie causano oltre 15 milioni di morti. Per tali patologie, uno dei fattori di rischio più diffusi è il fumo, che nei soggetti maschili è una dipendenza associata a disfunzioni erettili e parametri spermatici alterat

La confusione globale dell’impatto della nicotina sulla salute rende vani gli sforzi per smettere di fumare

La confusione globale dell’impatto della nicotina sulla salute rende vani gli sforzi per smettere di fumare. Un nuovo studio ha analizzato le percezioni di oltre 55.000 consumatori di nicotina in sette paesi diversi.

San Raffaele di Milano: fra i malati di Covid-19 ci sono pochi fumatori

Le continue ricerche dei medici del San Raffaele di Milano confermano che il Sars-cov2 colpisca con meno frequenza i fumatori.

SAI DAVVERO COS’È LA RIDUZIONE DEL DANNO DA TABACCO?

Nell'ultimo decennio, i dispositivi a basso rischio per sostenere i programmi di riduzione del danno da tabacco hanno sollevato sia opinioni positive sull'efficacia di questi prodotti sia reazioni fortemente contrarie.