11.1 C
Catania
sabato, Novembre 28, 2020

Martina Rapisarda

Biografia

Martina Rapisarda ha conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne e la Laurea Magistrale in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Catania. Ama il cinema, le serie tv e il teatro. Ha fatto parte dell’associazione culturale “Leggo”. Ha lavorato presso il Centro CInAP dell’Università degli Studi di Catania, curandone la comunicazione, i social media e l’organizzazione degli eventi in ambito universitario. L’interesse per la scrittura, e per i temi che riguardano la salute prima di tutto, l’ha portata a collaborare con Liaf dopo un percorso di successo che si è concluso con l’abbandono definitivo della sigaretta convenzionale. Il suo ruolo all’interno del team è quello di copywriter.
30 Articoli

/

0 Commenti

Tutti gli articoli dell'autore

Sigarette elettroniche e malattie respiratorie: nessun collegamento

"Non esiste alcuna prova che l'uso attuale o precedente di sigarette elettroniche sia associato a malattie respiratorie".

Australia: perché svapare dovrebbe essere più semplice?

Secondo un interessante articolo pubblicato di recente sul quotidiano australiano The Sydney Morning Herald, il Ministro della Salute Greg Hunt avrebbe annunciato delle nuove...

OMS: nove fumatori su 10 iniziano a fumare prima dei 18 anni. Perché?

Le strategie che oggi vengono utilizzate dall’industria del tabacco e della nicotina contribuiscono alla morte di otto milioni di persone l’anno. Ma ciò che preme maggiormente all’OMS, soprattutto quest’anno e in un periodo molto delicato come questo, è che le industrie che producono i prodotti, hanno continuato a farlo anche quando molte persone rischiavano la vita a causa del Covid-19.

La conseguenza del lockdown in Francia? Più sigarette per i fumatori

Secondo uno studio rilasciato dalla Sanità Pubblica francese (Santé publique France), il 27% dei fumatori ha aumentato il numero di sigarette fumate ogni giorno

Covid-19 e Regno Unito: provare a smettere di fumare per paura del virus?

Un nuovo studio riportato dal quotidiano The Sun ha rivelato che una parte dei cittadini britannici, ha abbandonato il vizio del fumo per proteggersi dal covid-19.

Luciano Prandini: un manuale ironico per smettere di fumare

Luciano Prandini oltre ad appartenere alla categoria eletta degli scrittori, appartiene anche a quella degli ex fumatori: un'esperienza unica da poter condividere con i nostri lettori

E-cig: uno studio ne analizza l’effetto sui fumatori dei centri antifumo

Che effetto hanno le e-cig nei pazienti fumatori che si rivolgono ai centri antifumo per smettere di fumare? Uno studio pubblicato di recente sulla celebre rivista Tumori Journal, ne ha spiegato l’impatto.

Ottimismo e pessimismo: l’altalena emotiva dei paesi colpiti dal Covid-19

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Livio Gigliuto, Vice Presidente dell’Istituto Piepoli, che proprio qualche giorno fa è stato ospite della diretta di Rai News 24 per raccontare il modo in cui il pianeta sta vivendo la fase di emergenza da pandemia Covid-19.

Covid-19: l’isolamento è da considerarsi pericoloso?

In un interessante articolo del quotidiano inglese Telegraph, il professor di psicologia sociale Stephan Reicher rilascia un’intervista in cui afferma che l’isolamento a cui siamo stati costretti per via del lockdown da Covid-19 risulterebbe pericoloso quanto fumare 15 sigarette al giorno.