8.6 C
Catania
giovedì, Aprile 2, 2020
Home Comunicati stampa Polosa su morte Ferdinando Aiuti: "I peggiori malati di AIDS erano spesso...

Polosa su morte Ferdinando Aiuti: “I peggiori malati di AIDS erano spesso forti fumatori”

“I peggiori malati di AIDS erano spesso forti fumatori” 

Catania, 10/01/2019 – “Ieri è scomparso Ferdinando Aiuti, un medico, uno scienziato, un Maestro che stimavo molto e che ammiravo per la sua tenacia nella lotta all’AIDS. Ricordo ancora quando mi disse che dovevo insistere nella mia lotta al tabagismo anche perché l’efficacia della terapia antivirale risultava particolarmente modesta nei pazienti che fumavano rispetto a coloro che non fumavano. Anche lui, come noi, combatteva ogni giorno contro le mistificazioni della scienza dovute all’ignoranza o peggio, agli interessi di parte. Ti ricorderemo sempre Ferdinando. Sei stato un esempio per tutti.” 
Così il prof. Riccardo Polosa, direttore del CoEHAR, il Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo e docente di Medicina Interna presso l’Università degli Studi di Catania, ricorda il noto scienziato deceduto ieri a Roma. 

Valeria Nicolosihttp://www.ilblogchevale.it
Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.
3,230FansLike
173FollowersFollow
543FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Ultimi articoli

Teenager e vaping: la moda e i social media

Essere teenager significa doversi rapportare con il gruppo, con la moda, con la necessità di sentirsi accettati. E che le relazione intercorre tra il vaping e i soggetti più giovani?

APPELLO di LIAF e CoEHAR: Aiutateci ad aiutare i nostri medici

LIAF e CoEHAR, considerato lo stato di emergenza causato dal COVID-19, lanciano un appello per affrontare l’elevato numero di morti e la devastazione che la pandemia sta causando in tutto il mondo, ed in particolare in Italia. Scopri come donare.

Stress e fumo, come affrontare questi giorni in casa?

Per i fumatori, purtroppo, assistiamo ad un aumento della richiesta di prodotti da tabacco combustibili considerate forme di sollievo dallo stress. Smettere definitivamente ma se non si riesce da soli, almeno passate a prodotti a rischio ridotto.

Un anno nello spazio: ora vi spiego come superare l’isolamento

Per Scott Kelly vivere quasi un anno su una navicella spaziale non è stato facile. Stare e “vivere” nello spazio è un’attività che va avanti senza interruzione. Oggi, Scott, ha deciso di condividere con il mondo alcuni suggerimenti perché crede che possano tornare utili considerato che a causa del COVID-19 siamo bloccati all’interno delle nostre abitazioni.