15.1 C
Catania
domenica, Aprile 5, 2020
Home News Netflix e lo svapo: Broken, il racconto di una tendenza mainstream

Netflix e lo svapo: Broken, il racconto di una tendenza mainstream

Una quarantena obbligata ci ha costretto a rimanere all’interno delle nostre abitazioni, facendoci riscoprire il gusto del tempo per noi stessi. E tra i tanti escamotages non poteva mancare il mettersi in pari con le serie TV su Netflix. Tra le tante ne abbiamo trovato una interamente dedicata allo svapo.

Agli addicted delle serie tv, sarà sicuramente capitato di seguire la propria serie preferita e vedere i personaggi con una sigaretta elettronica in mano. Che lo svapo sia ormai una tendenza è chiaro anche al mondo delle serie televisive: e così Netflix decide di dedicare un documentario all’argomento.

La serie televisiva in questione è Broken, che raccoglie quattro diversi documentari investigativi sui meccanismi del consumo di massa di prodotti molto diffusi. Dalla produzione  alla commercializzazione, per informare su normative e regolamentazioni attuali, con ovviamente un focus sulla situazione USA.

Si investigano sia la catena produttiva che quella di vendita, riflettendo sui pro e i contro di determinate scelte di marketing.

Nel secondo episodio, Broken scende nello specifico e analizza l’industria delle sigarette elettroniche e il rapporto degli adolescenti con lo svapo.

Broken mostra come i social media hanno contribuito ad incrementare la dipendenza da svapo da parte degli adolescenti. Focus dell’intera puntata è l’epidemia connessa alle ecig, andata in onda solo un mese prima dell’ondata di patologie che sembravano essere connesse allo svapo negli USA.

Si sa, la situazione negli USA è piuttosto particolare: la differente e più blanda regolamentazione sulle percentuali delle sostanze da poter inserire all’interno delle sigarette elettroniche e la rapida diffusione di liquidi fai da te tra le strade, ha portato molti svapatori ad ammalarsi della cosiddetta EVALI, tra i quali molti giovani.

Nel corso della puntata sono dunque diversi gli interventi di funzionari e i legislatori, che auspicano e incentivano tattiche proibizioniste per combattere l’ubiquità dei prodotti da svapo aromatizzati.

Broken è una serie sulle promesse non mantenute e sugli effetti negativi della cultura delle materie prime: ci saranno sicuramente altre forme di intrattenimento che approfondiranno la storia della JUUL, dai programmi televisivi ai film biografici, fino ad arrivare ai podcast.

Ricordiamo però che la posizione di JUUL è sempre stata chiara e il suo scopo rimane quello di fornire prodotti alternativi alle sigarette convenzionali.

In un recente comunicato stampa dell’azienda si legge infatti:

“JUUL Labs ha adottato una serie di misure globali per contrastare la vendita non regolamentata dei suoi prodotti, inclusa la promozione delle leggi sul tabacco, che innalzano l’eta minima per l’acquisto di tabacco e prodotti per lo svapo a 21 anni, e hanno dimostrato di ridurre le possibilità di accesso ai minorenni a tali categorie di prodotti”

Il prodotto di Netflix non vuole comunque essere un attacco né ai produttori di sigarette elettroniche (almeno sembra) né al mondo dello svapo. Vengono mostrate, accanto a immagini dei corridoi delle scuole americane, scene di adolescenti nel Regno Unito o altre parti di Europa, luoghi dove la sigaretta elettronica è considerato uno strumento fondamentale per smettere di fumare.

 

3,229FansLike
172FollowersFollow
541FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Ultimi articoli

Il Prof. Polosa fa chiarezza sul tempo di sopravvivenza del Coronavirus su pareti e superfici

Gli autori dell’articolo riportano che il virus possa rimanere vitale sulle superfici sino a un massimo di 3 giorni. Secondo Polosa, sono davvero troppi.

Smartphone e COVID-19: il limite tra privacy e necessità

Dalla Cina all'Europa, numerose sono le soluzioni proposte per monitorare e contrastare l'emergenza da COVID-19, utilizzando gli smartphone o i dispositivi indossabili. Ma esiste un limite?

Questionario COVID per fumatori e non, svapatori e non

Pochi minuti del vostro tempo saranno necessari per aiutare i ricercatori della Lega Italiana Anti Fumo e del CoEHAR a trovare le...

Teenager e vaping: la moda e i social media

Essere teenager significa doversi rapportare con il gruppo, con la moda, con la necessità di sentirsi accettati. E che le relazione intercorre tra il vaping e i soggetti più giovani?