26 C
Catania
mercoledì, Settembre 22, 2021
HomeNewsCambio di rotta in USA: Trump ritira i divieti

Cambio di rotta in USA: Trump ritira i divieti

Donal Trump fa dietro front sul divieto di vendita di e-cig aromatizzate. A riportare la notizia è lo stesso New York Times che ieri ha titolato: “Trump Retreats From Flavor Ban for E-Cigarettes“.

Nonostante la proposta di divieto di settembre, che sembrava ormai certa, ieri, su proposta dei suoi consiglieri, Trump è tornato indietro su questa scelta.

“Dobbiamo tutelare i nostri figli”, aveva dichiarato a settembre, supportato anche dalla first lady, Melania Trump. Ma ieri, due mesi dopo la proposta, sotto la pressione dei suoi consiglieri e dei suoi lobbisti, Trump avrebbe deciso di non imporre il divieto temendo la perdita di posti di lavoro e la rabbia degli amanti delle e-cigs. Due fattori che avrebbero potuto tradursi in meno voti e quindi nel mettere a rischio le sue chance di rielezione.

Persino un divieto annacquato di sigarette elettroniche aromatizzate che esentava il mentolo, che era ampiamente previsto, sembra essere stato accantonato, per ora.

A spaventare il presidente sarebbe stata, secondo indiscrezioni, la campagna avviata online a sostegno delle sigarette elettroniche, senza le quali i fumatori sarebbero tornati alle sigarette convenzionali, migliaia di negozi sarebbero stati chiusi e di conseguenza migliaia di posti di lavoro persi.

Gli Stati Uniti hanno sempre dato lezione di impegno civile – ha spiegato il prof. Riccardo Polosa – la forza comunicativa della spinta che parte dal basso ed il grande senso civico della società americana, impegnata sempre sulle battaglie di ordine sociale e democratico, anche questa volta ha cambiato la rotta di una pessima strada. Il VapingGate sta facendo ritornare migliaia di ex fumatori al tabagismo. Compito di un buon governo è quello di tutelare e preservare la salute dei propri cittadini assicurando libero accesso a tutte gli strumenti in grado di ridurre il danno“.

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi comodamente sulla tua casella di posta una selezione settimanale delle migliori notizie

Adesso sei iscritto alla nostra newsletter!