13 C
Catania
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Iniziative Liberati dal fumo. Seminario di promozione per la salute

Liberati dal fumo. Seminario di promozione per la salute

ISCRIVITI AL WEBINAR DI LIAF

Nonostante il Covid-19, attraverso un webinar online, parte il progetto “Liberati dal Fumo. Seminario di promozione per la salute”, organizzato da Liaf Lega Italiana Anti Fumo in collaborazione con il CoEHAR Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università degli Studi di Catania, rivolgendosi a un pubblico di fumatori e non, per promuovere la cultura anti fumo e le numerose alternative per la riduzione del danno da tabacco.

L’appuntamento è previsto per martedì 26 maggio, dalle 10:00 alle 12:00, comodamente da casa con un panel scientifico di esperti LIAF e CoEHAR (medici, scienziati, psicologi, giornalisti ed esperti di promozione sociale).

Durante l’incontro online verranno esposti i rischi per la salute ai quali si può andare incontro a causa dell’abitudine al fumo di sigaretta, e saranno descritte le principali metodologie di smoking cessation e l’approccio clinico adottato nel Centro per la Prevenzione e Cura al Tabagismo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico-Vittorio Emanuele” di Catania diretto dal Prof. Riccardo Polosa.

Scopo della sessione educativa e informativa, soprattutto in un periodo come questo, è quello di sensibilizzare famiglie, promotori di salute, docenti, scienziati, associazioni e professionisti del settore.

Il programma del webinar prevede i saluti iniziali del dott. Ezio Campagna (presidente LIAF), l’introduzione a cura del prof. Riccardo Polosa che illustrerà le nuove frontiere della ricerca sulla riduzione del danno da fumo insieme alla giornalista Elisa Monacorda. Seguiranno gli interventi del prof. Pasquale Caponnetto   e della dott.ssa Marilena Maglia che elencheranno i 10 metodi più efficaci per smettere di fumare. L’esperimento pratico in diretta streaming del dott. Carlo Maria Bellanca stupirà i giovani in collegamento ed, infine, le presentazioni del prof. Giovanni Li Volti , del prof. Sebastiano Battiato, del prof. Massimo Caruso e del dott. Antonio Pacino, si concentreranno sugli strumenti tecnologici per smettere di fumare, sulle nuove frontiere della ricerca di laboratorio, sulla possibilità di usare il cibo come supporto per smettere di fumare e sulle patologie dentali legate all’abitudine al fumo.

Dunque, un interessante webinar che vi consigliamo di non perdere il 26 maggio, con la possibilità di interagire con un comitato tecnico-scientifico a vostra disposizione, il tutto per non sottovalutare i rischi dalle malattie da fumo correlate, prevenzione e indicazioni per smettere di fumare, ricordandovi di aderire anche alla giornata mondiale senza tabacco del 31 maggio.

L’evento “Liberati dal Fumo. Seminario di promozione per la salute” è patrocinato dalla Banca di Credito Cooperativo BBC – La Riscossa di Regalbuto.

Per maggiori informazione sull’evento, visitate il sito di Liaf Magazine

o seguite la pagina Facebook: https://www.facebook.com/liaf.legaitalianaantifumo/

3,265FansLike
208FollowersFollow
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Ultimi articoli

Catania Conversation: il CoEHAR promuove una Master Class online

Catania Conversation CC è il nuovo progetto portato avanti dal Centre of Excellence for the acceleration of Harm Reduction (CoEHAR).

Giovanni Li Volti presenta il CoEHAR alla Scuola Superiore di Catania

Giovedì 28 maggio 2020, ore 18:00, il prof. Giovanni Li Volti direttore del CoEHAR, presenterà il CoEHAR alla Scuola Superiore di Catania.

Immunità di Gregge: non facile da raggiungere per uno studio francese

Una nuova ricerca condotta su allievi, insegnanti e staff di una scuola superiore in Francia ha preso in esame i casi di infezione da coronavirus e conseguente quadro clinico da COVID-19, per chiarire le tempistiche necessarie per poter parlare di immunità di gregge

La conseguenza del lockdown in Francia? Più sigarette per i fumatori

Secondo uno studio rilasciato dalla Sanità Pubblica francese (Santé publique France), il 27% dei fumatori ha aumentato il numero di sigarette fumate ogni giorno