22.2 C
Catania
martedì, Luglio 14, 2020
Home Comunicati stampa Il Forum Globale della Nicotina 2020 si svolgerà online

Il Forum Globale della Nicotina 2020 si svolgerà online

9 Giugno 2020 – Il Forum Globale della Nicotina è il summit che ogni anno mette insieme esperti del tabacco e del vaping per discutere del futuro riguardante i rispettivi settori. Si tiene ogni anno a Varsavia, ma quest’anno, in ottemperanza alle restrizioni previste dall’emergenza Covid-19, si svolgerà online l’11 e il 12 giugno 2020.

Sulla scia della cosiddetta crisi “EVALI” e con la revisione della direttiva europea sui prodotti del tabacco e della nona sessione della Conferenza delle Parti sul Controllo del Tabacco all’orizzonte, il 2020 era già destinato ad essere un anno chiave per la riduzione del danno da tabacco e la scienza della nicotina.

Tuttavia, mentre la pandemia COVID-19 si diffondeva nel mondo, i dibattiti sull’impatto del fumo e dello svapo sulla suscettibilità e la gravità della malattia, insieme alla ricerca sul ruolo potenzialmente protettivo della nicotina, hanno solo accresciuto l’attenzione su questo campo. Gli attacchi alla riduzione del danno da tabacco si stanno intensificando e, ora più che mai, la politica deve essere informata da prove ben formate e guidate dalla scienza.

Le presentazioni dei 30 migliori relatori saranno presentate online e affronteranno argomenti sul tema della Nicotina: scienza, etica e diritti umani.

Saranno esaminati i progressi nella scienza della nicotina, gli argomenti etici a favore della riduzione del danno da tabacco e le questioni relative ai diritti umani per tutti coloro che sostengono il diritto alla salute.

Paddy Costall, co-direttore della conferenza, ha dichiarato:

“Da quando abbiamo iniziato nel 2014, il Forum Globale della Nicotina ha sempre accolto i partecipanti provenienti da una gamma estremamente diversificata di gruppi, professioni e discipline. In poche parole, crediamo nella libertà di espressione, nella libertà di associazione e nella libertà di parola. Nell’ultimo anno, l’intensità degli attacchi contro ricercatori, accademici e professionisti pro-tabacco per la riduzione del danno è aumentata in modo significativo. Come sempre, e forse ancora di più in questo anno critico, il Forum Globale è aperto a tutti con un interesse per la scienza e la politica della nicotina. È aperto a tutti coloro che vogliono ridurre il numero di morti e malattie legate al tabacco in tutto il mondo. Ed è aperto a tutti coloro che riconoscono che il controllo globale del tabacco fallirà senza l’aggiunta strategica della riduzione del danno da tabacco, sotto forma di un accesso diffuso a prodotti di nicotina più sicuri”.

E continua dicendo che:

Non vediamo l’ora di darvi il benvenuto l’11 e il 12 giugno e speriamo di vedere molti di voi a Varsavia, dove abbiamo in programma di incontrarci di nuovo nel giugno 2021″.

I punti salienti del programma riguarderanno:

  • Ultima scienza su nicotina, fumo, svapo e COVID-19 con Konstantinos Farsalinos e Riccardo Polosa;
  • Prospettive sull’etica e la riduzione dei danni con Clive Bates, Marewa Glover, Ethan Nadelmann, Fiona Patten, David Sweanor e Alex Wodak;
  • Michael Russell con Louise Ross;
  • I punti di vista dei consumatori, cosa ci sarà in arrivo nella regolamentazione, garantendo alle comunità emarginate di accedere alla riduzione del danno da tabacco e molto altro ancora.

Chiunque potrà partecipare all’evento, gratuitamente, da qualsiasi parte del mondo.

I partecipanti possono registrarsi ora e iniziare a seguire tutti gli aggiornamenti sul Forum Globale della Nicotina su Twitter e Facebook.

3,265FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

FDA: le IQOS (dispositivi che non bruciano) sono a rischio modificato

Secondo le nuove linee guida, l'IQOS è un “modified-risk tobacco product application” – MRTPA, ovvero un "dispositivo a rischio modificato". Ciò significa che può essere commercializzato come un prodotto che non danneggia come le sigarette convenzionali avendo, come dimostrato da diversi studi, delle caratteristiche diverse.

Sigaretta ed ecig: qualche differenza nella dipendenza per i vapers?

Uno studio americano ha analizzato i dati provenienti dal PATH (Population Assessment of Tobacco and Health) nel periodo tra il 2013 e il 2016 e ha rilevato che l'utilizzo di ecig è associato a livelli di dipendenza da nicotina più bassi rispetto al fumo della sigaretta convenzionale

Storie di ex fumatori: il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo

Il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo, per la rubrica Storie di Ex Fumatori, della nostra giornalista Gabriella Finocchiaro.

Fumo e COVID19: i fumatori ospedalizzati sono molto meno del previsto ma hanno già una malattia più grave

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista "Therapeutic Advances in Chronic Disease" fornisce importanti informazioni sulla questione legata al fumo e al COVID-19. Il numero di fumatori affetto da COVID-19 e che richiede il ricovero in ospedale è di gran lunga inferiore al previsto in base ai tassi di fumo della popolazione. I pochissimi fumatori che alla fine sono ricoverati in ospedale hanno maggiori probabilità di malattie gravi ed esiti negativi