30.1 C
Catania
mercoledì, Agosto 5, 2020
Home News I medici di famiglia consigliano le sigarette elettroniche

I medici di famiglia consigliano le sigarette elettroniche

Sei medici di famiglia su 10 consigliano la sigaretta elettronica per smettere di fumare o ridurre il consumo di tabacco. E’ quanto emerge da una indagine condotta per l’Adnkronos Salute dalla FIMMG, la Federazione nazionale dei medici di famiglia.
Il 60% dei medici di medicina generale ha dichiarato di essere favorevole all’uso della sigaretta elettronica come strumento per ridurre la dipendenza tabagica ritenendola abbastanza utile.
Tuttavia, il 13% dei 1024 medici di base intervistati, ha dichiarato però di non conoscere le sigarette elettroniche.
In effetti, per un aggiornamento in materia, il Ministero della Salute dovrebbe fornire degli strumenti formativi ed informativi sia a medici di famiglia che farmacisti, allo scopo di aiutarli ad assistere al meglio i milioni di fumatori che stanno attualmente cercando di ridurre o smettere di fumare, attraverso l’utilizzo della famosa sigaretta elettronica. Inoltre, l’obiettivo dovrebbero essere quello di facilitare l’invio dei fumatori più resistenti presso i centri antifumo presenti in maniera capillare su tutto il territorio nazionale.
A tal fine il Centro per la Prevenzione e Cura del Tabagismo, dell’AOU “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania, diretto dal Prof Riccardo Polosa, insieme alla Lega Italiana Antifumo (LIAF), ha avviato dei protocolli d’intesa con FIMMG e Federfarma Catania con lo scopo di formare sia medici che farmacisti alle più attuali ed efficaci terapie antifumo, sigaretta elettronica compresa.
3,264FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

Piante di tabacco per il nuovo vaccino contro il Covid-19

Secondo alcuni studi, le piante di tabacco forniscono validi modi metodi per produrre i vaccini più rapidamente.

Fumare per alleviare lo stress, ma la tua salute sessuale è a rischio

Secondo le stime, le patologie non trasmissibili quali malattie cardiovascolari, metaboliche oncologiche e respiratorie causano oltre 15 milioni di morti. Per tali patologie, uno dei fattori di rischio più diffusi è il fumo, che nei soggetti maschili è una dipendenza associata a disfunzioni erettili e parametri spermatici alterat

La confusione globale dell’impatto della nicotina sulla salute rende vani gli sforzi per smettere di fumare

La confusione globale dell’impatto della nicotina sulla salute rende vani gli sforzi per smettere di fumare. Un nuovo studio ha analizzato le percezioni di oltre 55.000 consumatori di nicotina in sette paesi diversi.

San Raffaele di Milano: fra i malati di Covid-19 ci sono pochi fumatori

Le continue ricerche dei medici del San Raffaele di Milano confermano che il Sars-cov2 colpisca con meno frequenza i fumatori.