11.1 C
Catania
sabato, Novembre 28, 2020
Home Iniziative Calcio a 5: quinto posto per la UNICT sponsorizzata dalla LIAF

Calcio a 5: quinto posto per la UNICT sponsorizzata dalla LIAF

Dal 12 al 19 giugno 2005 si è disputato a Marina di Orosei (NU) il 12° Campionato Nazionale di calcio a 5 riservato ai dipendenti delle Università italiane. L’importante avvenimento sportivo quest’anno ha visto in campo ben 27 rappresentative provenienti da atenei di tutta Italia. In linea con la filosofia della Lega Italiana Anti Fumo – LIAF che sposa principi antifumo con quelli salutistici dello sport, si è voluto sponsorizzare la squadra di calcio a 5 dell’Università di Catania (UNICT). La compagine UNICT ha superato agevolmente la fase eliminatoria vincendo contro le ben quotate squadre dell’Università di Torino Statale e dell’Università di Napoli “Federico II”, conseguendo infine un lusinghiero piazzamento (5° posto).

Un’ottima condizione atletica ed un buon tasso tecnico, insieme allo spirito di gruppo, hanno permesso alla rappresentativa dell’ateneo catanese, guidata dal bravo e capace allenatore Ciccio Calì, di piazzarsi immediatamente a ridosso delle prime. Il mister, insieme con i dirigenti (Fabio Sorbello e Mimmo Recupero) ed il capitano della squadra (Nuccio Mangione) è riuscito a dar vita ad un organico molto unito e tenace (composto dai calciatori Andrea Barbagallo, Maurizio Centamore, Ludovico Lo Nigro, Massimo Paratore, Nicolò Savalli, Salvo Sicilia, Fabio Sorbello e Giuseppe Zappata) che ha risposto con grande spirito di sacrificio, orgogliosi anche di portare sulle maglie lo sponsor della LIAF gentilmente concesso dal proprio responsabile nazionale, prof. Riccardo Polosa.

Un ringraziamento va anche all’A.D.D.U.C. (Associazione Dopolavoristica dei Dipendenti dell’Università di Catania) che ha organizzato la partecipazione al Campionato Nazionale e che da sempre, anche grazie al fattivo contributo dell’Amministrazione Universitaria e del C.A.S.R., realizza iniziative sportive, sociali e culturali a favore del personale.

3,275FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

Fumo e pandemia: come combattere l’abitudine?

Mentre la seconda ondata di infezione da Covid-19 colpisce il mondo e un nuovo lockdown è in vista, aumentano anche le tensioni psicologiche sulle persone. Cosa abbiamo imparato dalla pandemia da un punto di vista psicologico?

VAPING: Lo studio che dimostra come l’esperienza sensoriale aiuta a smettere di fumare

Il vaping vince dove le terapie ufficiali hanno fallito. Ma qual è il segreto del suo successo? Questo si sono chiesti i ricercatori DiPiazza, Caponnetto, Askin, Christos, Maglia, Gautam, Roche e Polosa. Il frutto di tale ricerca è stato appena pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Harm Reduction Journal.

Gerry Stimson: a che punto è la riduzione del danno da fumo?

Diversi gli scienziati e i medici che da allora, dedicano la propria carriera alle persone che fanno uso di eroina e altre sostanze stupefacenti. “Grazie alla mia esperienza, mi sono ritrovato a sviluppare e valutare l'approccio alla riduzione del danno, prima ancora che fosse conosciuto come tale nel Regno Unito. Il mio lavoro si è sempre concentrato sulle persone che si iniettavano droghe e rischiavano di contrarre l'infezione da HIV”, racconta Gerry Stimson, scienziato e docente inglese.

Nuova Zelanda: grazie allo svapo è in calo la vendita di sigarette

Dopo aver analizzato i rendimenti delle aziende produttrici di tabacco, l'ente End Smoking NZ ha dichiarato che lo scorso anno sono state vendute 410 milioni di sigarette in meno rispetto a due anni fa, sottolineando quanto sia importante incoraggiare i fumatori a passare ad alternative più sicure.