27.5 C
Catania
lunedì, Luglio 6, 2020
Home Iniziative 31 maggio 2009: Giornata mondiale senza tabacco. Assistenza antifumo gratuita per una...

31 maggio 2009: Giornata mondiale senza tabacco. Assistenza antifumo gratuita per una settimana

Puntualmente il 31 Maggio, viene indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Giornata Mondiale senza Tabacco. In occasione di questa commemorazione, che vuol essere un momento importante per la tutela della salute, il Centro Prevenzione e Cura del Tabagismo (C.P.C.T.) di Catania, in collaborazione con la Lega Italiana Anti-Fumo (LIAF), l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e il Servizio Civile, a conferma del suo impegno nel campo della prevenzione dei danni causati dal fumo di tabacco, si vuole impegnare con una iniziativa unica nel suo genere. Per questa occasione, il C.P.C.T. erogherà assistenza antifumo gratuita a tutti quei tabagisti che si prenoteranno entro la settimana seguente al 31 Maggio (e precisamente nei giorni 1,3,4,e 5 di Giugno). Gli interessati dovranno prenotarsi al Call Center del C.P.C.T. (095.7435440) dalle ore 8:00 alle 18:00 per poi recarsi, nell’orario e nel giorno stabilito in base alla prenotazione, presso il Centro che si trova al padiglione 13 (nella FOTO) dell’Ospedale Vittorio Emanuele in via Plebiscito 628 a Catania. Un team composto da medici, psicologi e ricercatori del C.P.C.T. e da volontari della LIAF e del Servizio Civile sarà lieto di offrire assistenza a tutti i fumatori che si prenoteranno.

“SMETTERE DI FUMARE E’ CONTAGIOSO” è lo slogan adottato quest’anno in occasione della settimana antifumo. L’obiettivo, ancora una volta è quello di sensibilizzare la popolazione perché si comprenda l’importanza della prevenzione dei tumori e delle malattie fumo-correlate e affinché si sostengano modelli comportamentali positivi per una società migliore liberata dal fumo di sigaretta.

3,268FansLike
211FollowersFollow

Ultimi articoli

Storie di ex fumatori: il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo

Il rapporto con il fumo di Salvatore Grillo, per la rubrica Storie di Ex Fumatori, della nostra giornalista Gabriella Finocchiaro.

Fumo e COVID19: i fumatori ospedalizzati sono molto meno del previsto ma hanno già una malattia più grave

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista "Therapeutic Advances in Chronic Disease" fornisce importanti informazioni sulla questione legata al fumo e al COVID-19. Il numero di fumatori affetto da COVID-19 e che richiede il ricovero in ospedale è di gran lunga inferiore al previsto in base ai tassi di fumo della popolazione. I pochissimi fumatori che alla fine sono ricoverati in ospedale hanno maggiori probabilità di malattie gravi ed esiti negativi

Australia: perché svapare dovrebbe essere più semplice?

Secondo un interessante articolo pubblicato di recente sul quotidiano australiano The Sydney Morning Herald, il Ministro della Salute Greg Hunt avrebbe annunciato...

Estate: una buona stagione per smettere di fumare

In quest’ottica positiva si è propensi a prendere decisioni importanti, come quella di smettere di fumare. L’estate infatti è la stagione adatta perché si è più freschi, più caparbi, si adotta un regime alimentare più sano e si comincia a fare attività fisica, due fattori che si sposano perfettamente con la scelta di dire addio alle sigarette.